1986

  Maus si stacca dal gruppo Carraro S.p.A. e come unità autonoma rivolge la sua produzione di macchine speciali verso nuovi clienti ampliando il proprio mercato.

1989

  Maus progetta la prima macchina di sbavatura a controllo numerico SAM 600, che verrà installata nella Fonderia del Montello nel 1991.

1996

  Arrivano i torni verticali, una nuova tipologia di prodotto complementare a quella delle sbavatrici che rinnova e potenzia la produzione aziendale.
Maus consegna la sua prima linea di tornitura verticale al gruppo ITM.

1997

  Arriva il software di progettazione CAD 2D; Maus è tra le prime aziende a sfruttare le potenzialità offerte dalla progettazione computerizzata.

2000

  Arrivano i nuovi sistemi di progettazione 3D con analisi degli elementi finiti (statico e dinamico): un'innovazione che fa avanguardia.

2002

  Arriva la nuova mola diamantata Focur SA, nata dalla progettazione sinergica con Tyrolit: un'innovazione che porta grande competitività alle macchine di sbavatura.

2003

  Maus realizza la prima linea per la lavorazione completa delle ruote in lega, dalla foratura alla tornitura: il modello W3000 O.C., dedicato a Oscar Carraro membro del consiglio di amministrazione scomparso il 25 Settembre 2003.

2004

  Si inaugura a Francoforte Maus Germany Sales & Service. Un'unità di vendita e assistenza per affiancare i clienti in uno dei principali mercati di riferimento e per ampliare la presenza di Maus nello scenario europeo.

2006

  Si inaugura Maus USA a Calhoun, in Georgia. Una nuova sede che rende le attività di vendita e assistenza per i clienti oltreoceano più rapide e comode.

2007

  Nasce la JV con TAL Manufacturing Solutions Ltd con sede a Pune in India. Una preziosa partnership che, oltre a rafforzare la presenza di Maus nel mercato indiano, ci permette di essere ancora più vicini ai nostri clienti.

2008

  Maus ha acquisito da uno dei maggiori costruttori di camion al mondo un importante ordine per la fornitura di una linea di tornitura per la lavorazione completa dei mozzi camion dal grezzo al pezzo finito.

2009

  L'anno 2009 si presenta come un anno molto difficile. La strategia adottata da Maus per fronteggiare la crisi consiste nell'investire su nuovi prodotti per riuscire ad offrire al mercato soluzioni sempre piu' competitive.

2010

  Riorganizzata l'azienda a seguito della crisi di settore. È stato un anno che ha consentito il turn around rispetto al 2009.

2011

  Con l'introduzione della serie Robogrind, Maus completa la propria linea di sbavatura automatica affermandosi come l'unica azienda al mondo a proporre una gamma così ampia di soluzioni per pezzi da 1 a 10000 kg di peso.

2014

  Maus viene rilevata da un gruppo di investitori tra cui la finanziaria Forever della famiglia Rossi Cairo e Italglobal Partners

2015

  Costituzione negli USA della joint venture “Palmer Maus North America Corp.” con l’azienda Palmer Manufacturing & Supply, Inc., costruttore americano di impianti no-bake per la fonderia. L’accordo consolida ed espande il marchio Maus all’interno del mercato nord americano.

2015

  Acquisizione dell’azienda storica FRITZ HANSBERG, società specializzata nella produzione di linee di formatura e sistemi di produzione anime in cold box ed inorganico. Tale acquisizione ha lo scopo di allargare la gamma di prodotti rendendo più’ strategiche e complete le proposte.

2017

  Acquisizione del marchio FOUNDRY AUTOMATION, società specializzata nella realizzazione di sistemi di produzione anime.

2018

  Approvazione del piano industriale, riorganizzazione aziendale e rilancio del gruppo grazie ad un nuovo investitore.

2019

  Sviluppo di nuovi prodotti. Lancio sul mercato della Readygrind con presentazione alle fiere internazionali CastExpo (USA) e Gifa (Germania).